DURANT SUL FUTURO: “MERITO UN CONTRATTO IMPORTANTE”

La free agency della prossima estate promette novità e sorprese di non poco conto: dopo aver assistito a numerosi cambiamenti la scorsa estate, in particolar modo il clamoroso trasferimento di LeBron James ai Los Angeles Lakers, ci si aspettano tanti colpi di rilievo nel 2019. Tra i tanti free agent di lusso, infatti, ci sarà anche Kevin Durant, che quasi sicuramente uscirà dal contratto con i Golden State Warriors e diventerà unrestricted free agent.

 

Difficile, se non impossibile, pensare che un fuoriclasse del calibro di KD accetti la player option da 31,5 milioni di dollari per un’ulteriore annata nella Baia, piuttosto che firmare un contratto al massimo salariale e di durata decisamente maggiore. Sin da quando è arrivato ai Warriors, infatti, il classe ‘88 nativo di Washington ha sempre firmato accordi da 1+1, rinunciando al massimo salariale, anche e soprattutto per permettere a Golden State di trattenere tutti i propri elementi di spicco e restare quindi la squadra da battere.

 

Alla corte di coach Steve Kerr, dunque, sono rimasti i vari Steph Curry, che ha firmato un quinquennale al massimo salariale da 201 milioni di dollari nell’estate 2017, Klay Thompson e Draymond Green (il primo ha solo un anno di contratto a 18,9 milioni e potrebbe anch’egli ambire a qualcosa in più, mentre il secondo ha altri due anni a poco più di 36 milioni complessivi), ma anche Andre  Iguodala (33,1 milioni per i prossimi due anni) e Shaun Livingston (16 milioni per le prossime due stagioni).

 

In merito alla possibilità di trasferirsi altrove, dopo due titoli ed altrettanti MVP delle Finals vinti negli ultimi due anni in quel di Oakland, lo stesso Durant ha detto la sua dopo il match casalingo vinto per 144-122 contro i Washington Wizards (30 punti, 8 rimbalzi e altrettanti assist per lui): “Il mio futuro? Attualmente ho in testa soltanto questa stagione e il bene del squadra, poi è chiaro che il mio principale interesse sarà quello di guadagnare il più possibile, non avendo mai avuto un contratto particolarmente oneroso. Tanti altri giocatori lo hanno ottenuto e sono contento per loro, ma penso di meritare anch’io questa possibilità. Onestamente, darò priorità a quest’aspetto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *