PAGELLE HOUSTON ROCKETS – SAN ANTONIO SPURS

Seconda sconfitta consecutiva, nonché settima in undici partite disputate quest’anno, per gli Houston Rockets, caduti per 96-89 all’AT&T Center contro i San Antonio Spurs. I Razzi riescono per la quarta volta di fila a tenere un avversario sotto i 100 punti, ma al contempo fanno registrare la loro quarta gara con meno di 90 punti a referto.

 

Gli Speroni, che riscattano la bruciante sconfitta con i Miami Heat, mandano quattro giocatori in doppia cifra e due in doppia doppia, tirando col 45% dal campo (33/74) e con un più che positivo 50% da dietro l’arco (10/20), mentre i Rockets si limitano al 33% al tiro (30/90) e ad un pessimo 22% da tre (9/41).

 

HOUSTON ROCKETS

 

CHRIS PAUL: 5,5

Non è al meglio della condizione e si vede: dopo aver deluso le aspettative contro Bulls, Pacers e Thunder, CP3 non riesce a riscattarsi contro gli Spurs, mettendo a referto 13 punti, 4 rimbalzi, altrettanti assist, 3 palle recuperate e una stoppata con un pessimo 31% al tiro (4/13). Decisamente meglio da dietro l’arco (67% con 2/3).

JAMES HARDEN: 5

Prestazione a dir poco sottotono anche per il Barba, soprattutto al tiro: appena il 26% dal campo (7/27) e il 7% da tre (1/13). Il suo score finale recita 25 punti, 6 rimbalzi, 3 assist, 2 steals e altrettante stoppate, con un buon apporto in fase difensiva, ma i tanti, troppi errori al tiro rendono la sua prova insufficiente.

ERIC GORDON: 6,5

In assenza di Carmelo Anthony, il suo rientro è ancor più fondamentale per D’Antoni, che gli concede 30’ sul parquet, in cui il Sixth Man of the Year 2017 trova il modo di far registrare 23 punti, 4 rimbalzi, 2 assist e altrettanti recuperi col 38,5% al tiro (10/26) e un pessimo 21% dalla lunga distanza (3/14). 

GARY CLARK JR.: 6

Buon impatto per il rookie classe ‘94: l’undrafted uscito da Cincinnati, infatti, mette a referto 8 punti, 2 rimbalzi e una palla recuperata in appena 23’ in uscita dalla panchina, tirando col 75% dal campo (3/4) e col 67% da tre (2/3), dando inoltre un buon contributo in fase difensiva.

CLINT CAPELA: 6

Prestazione tutto sommato positiva per il centro svizzero, che fa registrare una doppia doppia da 12 punti, 17 rimbalzi, un assist e 2 stoppate e un ottimo 67% ai tiri liberi (4/6), ma tira con appena il 44% dal campo (4/9).

 

SAN ANTONIO SPURS

 

DERRICK WHITE: 7

Apporto di grande solidità ed efficienza per il sostituto dell’infortunato Dejounte Murray, che si è calato molto bene nel suo ruolo: per lui, infatti, ben 14 punti, 4 rimbalzi, 8 assist e 2 palle recuperate con il 44% dal campo (4/9) e il 50% dalla lunga distanza (1/2).

BRYN FORBES: 7

Gran contributo alla causa anche per la guardia classe ‘93, che mette a referto 13 punti e 5 rimbalzi 45,5% al tiro (5/11) e un ottimo 100% da dietro l’arco (3/3), segnando dunque ben tre delle dieci triple mandate a bersaglio dai suoi.

DEMAR DEROZAN: 7

Non offre una prestazione particolarmente eccelsa, ma mette la sua firma nel successo finale, facendo registrare una doppia doppia da 13 punti, 11 rimbalzi e 3 assist col 42% dal campo (5/12) e dando importanti garanzie su entrambi i lati del campo.

MARCO BELINELLI: 6,5

Totalizza appena 16’ in uscita dalla panchina, trovando il tempo di mettere a referto 8 punti, 2 rimbalzi e altrettanti assist col 43% al tiro (3/7) e un più che positivo 50% da tre (2/4). Tassello imprescindibile per la second unit di Popovich.

LAMARCUS ALDRIDGE: 7,5

Prestazione a dir poco monumentale per l’ex Portland Trail Blazers, autore di una doppia doppia da ben 27 punti, 10 rimbalzi, un assist e una stoppata col 48% dal campo (10/21) e un ottimo 88% dalla lunetta (7/8). È sempre lui l’anima degli Spurs.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *