PAGELLE UTAH JAZZ – HOUSTON ROCKETS

Quarta vittoria consecutiva per gli Houston Rockets, che superano per 102-97 gli Utah Jazz al Toyota Center. Dopo aver chiuso la prima frazione di gioco sul 50-37, i Razzi concedono un parziale di 60-52 agli ospiti nella ripresa, ma riescono comunque a portare a casa il primo successo stagionale contro Utah.

Houston tira col 37% dal campo (32/86) e col 32% da dietro l’arco (12/37), mentre i Jazz tirano leggermente meglio complessivamente (39% con 32/82), ma non vanno oltre il 28% dalla lunga distanza (10/35).

UTAH JAZZ

RICKY RUBIO: 6,5

Mette a referto 12 punti, 4 rimbalzi, 4 assist e una palla recuperata tirando con buone percentuali sia dal campo (50% con 5/10) che da dietro l’arco (40% con 2/5), risultando uno dei migliori dei suoi.

DONOVAN MITCHELL: 6,5

L’uomo della provvidenza in casa Jazz. Fa sperare i suoi fino alla fine e chiude con 23 punti, 8 rimbalzi, 5 assist e 3 palle recuperate, tirando però con appena il 36% dal campo (8/22) e il 25% da tre (2/8).

JAE CROWDER: 6

Prova positiva, con una doppia doppia da 14 punti, 10 rimbalzi e un assist col 37,5% dalla lunga distanza (3/8), seppur con appena il 30% al tiro (3/10).

ROYCE O’NEALE: 6

Dà un contributo tutto sommato positivo in uscita dalla panchina, facendo registrare 9 punti, 5 rimbalzi, un assist e una palla recuperata col 67% dal campo (4/6) e il 50% da tre (1/2) in 18’.

RUDY GOBERT: 7

Mette a referto una bella doppia doppia da 18 punti, 13 rimbalzi, 4 assist, una palla recuperata e ben 3 stoppate col 60% al tiro (6/10) e il 100% dalla lunetta (6/6).

HOUSTON ROCKETS

CHRIS PAUL: 6,5

Continua a palesare una condizione non ideale e a tirare piuttosto male (30% dal campo con 3/10 e 25% da tre con 1/4), ma dà comunque il suo contributo ai suoi, facendo registrare 11 punti, 3 rimbalzi, 9 assist e ben 4 palle recuperate.

JAMES HARDEN: 8,5

Ancora una volta decisivo per i suoi, il Barba appare inarrestabile e disintegra i Jazz con la bellezza di 47 punti, 6 rimbalzi, 5 assist e altrettante palle recuperate col 45% al tiro (14/31), il 33% da dietro l’arco (4/12) e il 94% dalla lunetta (15/16), segnando inoltre la tripla che archivia la pratica Utah nel finale.

ERIC GORDON: 6

Discorso analogo a quello fatto per Paul. Ormai stabilmente titolare dei Rockets, il classe ‘88 fa registrare 12 punti, 4 rimbalzi e un assist, ma tira con appena il 31% dal campo (4/13) e il 33% dalla lunga distanza (2/6).

P.J. TUCKER: 7

Prestazione di gran qualità, grinta e solidità su entrambi i lati del campo per il classe ‘85, autore di 16 punti, 2 rimbalzi e una stoppata col 67% al tiro (6/9) e il 57% da dietro l’arco (4/7).

CLINT CAPELA: 6

Fa registrare la sua peggior prova stagionale al tiro (appena il 25% con 2/8), ma mette comunque a referto 5 punti, ben 14 rimbalzi, 3 palle recuperate e 5 stoppate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *