PAGELLE CLEVELAND CAVALIERS – HOUSTON ROCKETS

Netta vittoria casalinga per gli Houston Rockets, che al Toyota Center si impongono per 141-113 contro i Cleveland Cavaliers, guidati dal solito James Harden e da ben sei giocatori in doppia cifra, vale a dire, oltre al Barba, gli altri quattro membri del quintetto titolare più Brandon Knight.

Anche i Cavs hanno tra le loro file sei giocatori capaci di segnare almeno 10 punti, ma la franchigia dell’Ohio non riesce mai a tenere testa ai Razzi e va sotto di 20 punti dopo il primo quarto (42-22), per poi concludere la prima frazione di gioco in svantaggio di 28 lunghezze (77-49).

Gli uomini di Mike D’Antoni tirano col 52% dal campo (46/89) e il 38.5% da dietro l’arco (20/52), mentre quelli di Larry Drew fanno registrare un buon 45% al tiro (40/89), ma non vanno oltre il 27% dalla lunga distanza (9/33).

CLEVELAND CAVALIERS

COLLIN SEXTON: 6,5

Parte male ma si riscatta col prosieguo della gara, concludendo a quota 14 punti, 3 rimbalzi, 5 assist e 2 palle recuperate col 40% dal campo (4/10) e il 50% dalla lunga distanza (1/2), pur non compiendo sempre la scelta migliore.

ALEC BURKS: 6

Prestazione tutto sommato positiva per l’ex Utah Jazz, che parte in quintetto e fa registrare 13 punti, 7 rimbalzi, 4 assist, una palla recuperata e 2 stoppate col 50% al tiro (5/10), ma appena il 25% da tre (1/4).

CEDI OSMAN: 6

Discorso analogo per il giovane talento turco, autore di 15 punti, tre rimbalzi, un assist e una palla recuperata col 60% dal campo (6/10), ma nessuna delle tre triple tentate a bersaglio.

JALEN JONES: 6,5

Buon impatto in uscita dalla panchina per il classe ’93 ex New Orleans Pelicans e Dallas Mavericks, che in appena 20′ mette a referto 12 punti, 2 rimbalzi, un assist e una stoppata col 60% da dietro l’arco (3/5).

ANTE ZIZIC: 6,5

Prova degna di nota per l’ex centro dei Boston Celtics, che risulta il miglior marcatore degli ospiti con 18 punti e fa registrare anche 8 rimbalzi e 2 palle recuperate in 24′, tirando col 75% dal campo (6/8).

HOUSTON ROCKETS

AUSTIN RIVERS: 6,5

Prestazione più positiva per l’ex Clippers e Wizards, ormai sempre più inseritosi nel sistema di gioco di D’Antoni: per lui 12 punti, 2 rimbalzi e 3 assist col 56% al tiro (5/9) e il 33% da tre (2/6).

JAMES HARDEN: 8

Altra serata memorabile per il Barba, che mette a referto una tripla doppia da ben 43 punti, 10 rimbalzi, 12 assist, 2 palle recuperate e altrettante stoppate col 50% al tiro (12/24 dal campo e 8/16 da dietro l’arco), il tutto in appena 29′.

DANUEL HOUSE JR.: 7

Grande apporto sia in attacco che in difesa per l’ex Wizards e Suns, autore di 14 punti, 5 rimbalzi, 2 assist, una palla recuperata e 2 stoppate col 44% dal campo (4/9) e il 43% dalla lunga distanza (3/7).

P.J. TUCKER: 6,5

Come di consueto risulta imprescindibile su entrambi i lati del campo, facendo registrare 10 punti, 2 rimbalzi e un assist con ottime percentuali al tiro sia dal campo (67% con 4/6) che da dietro l’arco (50% con 2/4).

CLINT CAPELA: 7

Non è chiamato a fare gli straordinari sotto canestro e gonfia il suo bottino di punti grazie a un Harden ispirato che gli serve frequentemente cioccolatini da scartare: per lui 19 punti, 4 rimbalzi, 2 assist, una palla recuperata e 2 stoppate con l’87.5% dal campo (7/8) e il 71% dalla lunetta (5/7).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *