LAKERS, FATTA PER CHANDLER

Si conclude dopo due anni e mezzo l’avventura di Tyson Chandler ai Phoenix Suns, con quest’ultimo che si separa dalla franchigia dell’Arizona tramite buyout. Il centro classe ‘82 aveva un contratto da 13,5 milioni di dollari fino al termine della stagione attualmente in corso, avendo firmato un quadriennale da 52 milioni nel 2015.

 

Selezionato con la seconda scelta assoluta al Draft 2001 dai Los Angeles Clippers e immediatamente ceduto ai Chicago Bulls in cambio del Rookie of the Year della stagione precedente Elton Brand, Chandler ha indossato anche le maglie di New Orleans Hornets (2006-2009), Charlotte Bobcats (2009-2010) e New York Knicks (2011-2014), ma soprattutto Dallas Mavericks (2010-2011 e 2014-2015).

 

Con i Mavs, infatti, il 36enne nativo di Hanford ha conquistato il titolo NBA nel 2011, battendo per 4-2 i Miami Heat di LeBron James, Dwyane Wade e Chris Bosh, al fianco di giocatori del calibro di Dirk Nowitzki, Jason Kidd e Jason Terry. Oltre all’anello vinto con la franchigia texana, Chandler si è aggiudicato il premio di Difensore dell’anno nel 2012, tra le fila dei Knicks, concludendo la stagione con medie di 11.3 punti, 9.9 rimbalzi e 1.4 stoppate per gara.

 

Oltre a ciò, nel 2013 è stato convocato al primo ed unico All-Star Game della sua carriera ed è stato inserito nell’All-Defensive First Team, grazie a medie personali di 10.4 punti, 10.7 rimbalzi e 1.1 stoppate per partita. Tre anni più tardi, invece, è diventato il primo giocatore nella storia dei Phoenix Suns con 20 o più rimbalzi catturati in due partite consecutive (20 con i San Antonio Spurs e 27 con gli Atlanta Hawks).

 

Il lungo californiano torna così tra i free agents dopo quasi tre anni, seppur brevemente: per lui, infatti, si stanno per spalancare le porte dei Los Angeles Lakers, in cui andrà a ricoprire il ruolo di backup di JaVale McGee, essendo i gialloviola sprovvisti di un centro affidabile ed esperto che possa dare garanzie in uscita dalla panchina.

 

Chandler, dunque, si appresta a tornare nella sua California, dopo aver girato gli Stati Uniti tra Est (Chicago, Charlotte e New York) e Ovest (New Orleans, Dallas e Phoenix). L’accordo tra le parti è stato raggiunto sulla base di un contratto fino al termine della stagione, ma l’ufficialità non potrà arrivare prima di domani, in quanto non sono ancora decorse 48 ore dal buyout tra Chandler e i Phoenix Suns.

 

Centro vecchio stampo che fa della lotta a rimbalzo e della presenza fisica sotto canestro i propri punti di forza, Chandler tornerà a mettersi in gioco in un contesto competitivo, al fianco di tanti giovani talenti in rampa di lancio e, soprattutto, di un fuoriclasse del calibro di LeBron James. Altro veterano in arrivo, dunque, per i Lakers, il cui obiettivo stagionale è la conquista di un piazzamento valevole per i playoff.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *