PAGELLE DALLAS MAVERICKS – HOUSTON ROCKETS

Quarta sconfitta di fila per gli Houston Rockets, che si arrendono con un pesante 128-108 interno al cospetto dei Dallas Mavericks. Il derby texano, dunque, torna ai Mavs dopo ben nove successi consecutivi dei Razzi. Ben pochi a salvarsi tra i padroni di casa, che chiudono col 45% dal campo (40/87) e con appena il 28% da dietro l’arco (13/45), contro il 54% al tiro (46/85) e il 50% dalla lunga distanza (17/34) degli ospiti.

 

DALLAS MAVERICKS

 

DENNIS SMITH JR.: 6

La quinta scelta assoluta del Draft 2007 dà il suo contributo alla vittoria su entrambi i lati del campo, facendo registrare 10 punti, 5 rimbalzi, altrettanti assist, ben 4 palle recuperate e una stoppata col 50% al tiro (4/8) e il 33% dalla lunga distanza (1/3).

J.J. BAREA: 7

Impatto più che efficiente in uscita dalla panchina per la point guard portoricana, capace di mettere a referto una doppia doppia da 13 punti, 3 rimbalzi, 12 assist e una palla recuperata in soli 17’, tirando col 56% dal campo (5/9) e col 50% da tre (1/2).

LUKA DONCIC: 7,5

Prova da consumato veterano per lui, che esplode letteralmente nel primo tempo e chiude a quota 20 punti, 6 rimbalzi, 2 assist e una palla recuperata col 54,5% al tiro (6/11) e il 43% dalla lunga distanza (3/7) in appena 24’ sul parquet.

DEVIN HARRIS: 7

A 35 anni, si rende autore di una prestazione altisonante, con ben 20 punti, un rimbalzo, 4 assist e 2 stoppate in appena 14’ in uscita dalla panchina, tirando con ottime percentuali sia dal campo (75% con 6/8) che da dietro l’arco (83% con 5/6).

DEANDRE JORDAN: 6

Non eccelle ma mette comunque la sua firma sulla vittoria, siglando 13 punti con 7 rimbalzi, un assist e 2 stoppate. Oltre a ciò, conferma i suoi enormi progressi dalla lunetta (62,5% con 5/8).

 

HOUSTON ROCKETS

 

JAMES HARDEN: 7

Prestazione eroica per lui, ma la vittoria dei Rockets stenta ad arrivare. Il Barba si rende autore di una tripla doppia da ben 25 punti, 11 rimbalzi, 17 assist (eguagliato il suo career-high) e la bellezza di 6 palle recuperate col 47% dal campo (7/15) e il 36% da dietro l’arco (4/11).

ERIC GORDON: 6

Partito ancora una volta in quintetto al posto di Chris Paul, dà il suo contributo in fase offensiva, con 17 punti a referto. Per lui anche un rimbalzo e 3 assist col 40% al tiro (6/15) e appena il 30% da tre (3/10)

JAMES ENNIS: 6,5

Prestazione più che positiva per l’ex Detroit Pistons, autore di 18 punti, 3 rimbalzi e un assist col 61,5% al tiro (8/13) e il 50% da dietro l’arco (2/4). Uno dei pochi a salvarsi nella disfatta dei suoi.

DANUEL HOUSE: 6,5

Mette in campo tanta grinta ed energia in un momento particolarmente complicato per la second unit dei suoi, facendo registrare 18 punti, 5 rimbalzi e un assist col 46% dal campo (6/13). 

CLINT CAPELA: 6

Avvio sottotono per lui, che riesce a riscattarsi parzialmente e a chiudere la gara sfiorando la doppia doppia: per lui 18 punti, 8 rimbalzi, 2 assist e altrettante stoppate col 75% al tiro (9/12).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *